Semplicità

Semplicità, questa è la parola che ispira la riflessione di questo mese. E da questo presupposto parte il lavoro di Louise Hay, di cui riporto qualche breve frase tratta dal libro "Puoi vivere una vita straordinaria!" scritto in collaborazione con Cheryl Richardson: "Ognuno di noi vuole essere felice e godere della pace mentale, ma l'appagamento ed il benessere sono frutto di un lavoro interiore... Dipende tutto dai pensieri che decidi di formulare. E' dentro di te che crei le condizioni per sentirti ricco o povero... Più scegliamo di credere che viviamo in un universo florido, più ci accorgiamo che i nostri bisogni vengono soddisfatti. L'affermazione "La Vita mi ama e appaga sempre tutte le mie esigenze" darà inizio al processo."

Possono sembrare pensieri semplicistici a chi è abituato a liquidare qualsiasi nuovo modo di pensare, osservare e procedere che si discosti dall'imperante convinzione che se una cosa non è complessa, non richiede nessuno sforzo per essere messa in pratica e così via, non possa funzionare; in realtà, molti dei grandi pensatori e dei grandi saggi hanno posto l'attenzione ai processi di pensiero e a come tutta la nostra realtà tangibile sia modellata a partire proprio dalle nostre posizioni interiori, dalle nostre convinzioni che molto spesso rimangono ad un livello inconscio e come afferma Gandhi "Le tue convinzioni diventano i tuoi pensieri. I tuoi pensieri diventano le tue parole. Le tue parole diventano le tue azioni. Le tue azioni diventano le tue abitudini. Le tue abitudini diventano i tuoi valori. I tuoi valori diventano il tuo destino.".

Possiamo quindi proprio incominciare ad osservare e ad ascoltare in nostro dialogo interiore, i pensieri che ci fanno compagnia abitualmente e quelli che insorgono reattivamente all'accadere di imprevisti, cambi di programmi o incontri inattesi ...


Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Marco Marson (mercoledì, 01 febbraio 2012 16:12)

    Per prima cosa i miei complimenti per il nome del centro Infinite possibilità, è un nome che apre prospettive e fa "pensare e sentire" in grande.
    Credo che il pensiero sia fondamentale nella vita di ognuno di noi, personalmente cerco nella mia vita e nella pratica professionale, di formatore, consulente, docente universitario, la strada dell'integrazione tra pensiero, ragione, scienza e sensazione, emozione,coscienza.
    Mi è capitato di osservare la parola integrazione e di tradurla in maniera creativa così: in Te Grazia in Azione, mi sono detto "wow che bello pensarsi e sentirsi così...."
    Sono convinto che la molteplicità di approcci e le differenze tra i metodi di lavoro siano una grande ricchezza, credo che il nuovo passi attraverso la molteplicità di opportunità a cui ognuno può attingere e sperimentare, orientandosi in base alle proprie preferenze, sapendo che in questo processo di ricerca e crescita si è sempre in evoluzione. Semplicemente alcuni pensieri in libertà, buon lavoro a tutti. Marco :)

  • #2

    infinitepossibilita (mercoledì, 01 febbraio 2012 18:52)

    Grazie Marco,Che bella la tua "traduzione" della parola integrazione!
    Appoggio completamente quello che dici riguardo alla molteplicità e questo Centro è nato proprio con l'intento di essere un punto di aggregazione di molte vie, persone, metodi, tecniche, ...
    Grazie.
    A presto
    Paola